Come una farfalla nel vento

👍🏻 Dinamismo e Temerarietà

👎🏻 Confusione e insicurezza

Vata è un soggetto normopeso o a volte sottopeso, con un'ossatura in genere piccola. Possono essere persone alte, con un fisico asciutto oppure piccole e minute. Emotivamente potrebbero ricordare Michelle Hunziker o Roberto Benigni: persone tutto pepe, una ventata di movimento e di energia. Vivono d'impulso, di istinto. Vata è una persona multitasking, istintiva e creativa, che è portata all'interazione con gli altri, alla comunicazione: Vata non medita tanto, si fa trascinare dalla sua spiccata energia vitale.

Vata è come il vento. Segue maggiormente i valori che sono importanti per lei in quel determinato momento. Si fa convincere facilmente: vi ricordate la famosa aria del Rigoletto, "La donna è mobile, qual piuma al vento"... Vata è così! Ha bisogno di essere considerata dall'esterno. Se fai sentire insicura una persona Vata, questa tenderà a precipitare nello sconforto oppure scapperà a gambe levate.

Gli elementi di Vata sono il piccolo e il sottile, che ritroviamo in tutto il corpo: nei capelli, nei pori della pelle. Ha spesso dei tratti anche irregolari, proprio come il vento. Quando è in equilibrio Vata è come una finestra che, se spalancata, lascia entrare una lieve e piacevole brezza. Quando c'è squilibrio il vento di Vata inizia ad essere prepotente, crea disordine. Al massimo dello squilibrio è un uragano, che non sa che direzione prendere, perde l'orientamento, non sa cosa fare e diventa insicura, ansiosa.

L'aria è il suo elemento. Elemento che può essere benefico se si orienta nei cambiamenti, andando verso l'infinito e oltre, oppure dannoso qualora persiste uno squilibrio, che non la porta da nessuna parte.

Il suo senso è l'udito. Non le piace perdere tempo, ha bisogno di velocità. Ascolta solo ciò che attira la sua attenzione e le piace anche sentire il suono della sua voce. Parla molto: adora parlare e raccontare. Quando è in squilibrio non ascolta. Come è vero che impara velocemente tende anche a dimenticare altrettanto velocemente. È acuta, sveglia, tende a interromperti perché quando parli sa già cosa vuoi dirle.

Dal punto di vista fisico la pelle sottile, non ha troppa muscolatura e i pori sono piccoli: questo rende la persona Vata a essere soggetta a invecchiamento precoce, perdita di tono e intossicazione del corpo, dovuto a un'alta velocità di digestione degli alimenti, che fermentando non creano assorbimento ed eliminazione ideale, tant'è che Vata soffre anche di stipsi. Persino la pelle, quando aumenta troppo il turnover cellulare appare spenta, grigia, non luminosa.

Vata è come una farfalla che vola nel vento: non la puoi stringere, altrimenti muore, ma non puoi nemmeno lasciarla troppo libera, perché non si sentirà considerata e scapperà.